Acne e imperfezioni della pelle: tutti i consigli

25/11/2021 - Nella categoria I consigli del tuo farmacista

I consigli del tuo farmacista

L'acne  è una malattia infiammatoria della pelle i cui sintomi possono influenzare notevolmente il nostro comfort e la qualità della vita. Solitamente i primi sintomi compaiono nell'adolescenza, quando sulla pelle è possibile notare le prime imperfezioni dovute all'aumentata produzione di ormoni. Sebbene l'acne adolescenziale passi spontaneamente in buona parte dei casi, capita anche che si ripresenti in età adulta. Di conseguenza, possiamo affermare che sia una problematica affrontata da persone di tutte le età e conoscerne le cause è la chiave per rendere la lotta contro di essa efficace.

L'acne vulgaris , il tipo più comune di questa malattia, è estremamente spesso associata a condizioni genetiche. Ciò significa che se almeno uno dei genitori ha lottato con essa in passato, anche l’adolescente avrà un’alta probabilità di ritrovarsi l’acne sul viso e/o in alcune parti del corpo. La vera fonte della comparsa dell'acne risiede nei disturbi nel processo di cheratosi epidermica nei follicoli piliferi. Le cellule morte dell'epidermide esfoliano in modo improprio e rimangono sulla superficie della pelle, ostruendo i pori. In combinazione con l'eccesso di sebo, le condizioni sono quindi ideali per la moltiplicazione dei batteri, che si traduce nella formazione di brufoli .

Vale la pena considerare che ci sono molti altri fattori che determinano la comparsa dell'acne:

  • Cura della pelle inappropriata;
  • Dieta inadeguata - ricca di grassi, zuccheri, sale e prodotti altamente trasformati;
  • Stile di vita irregolare;
  • Condizioni meteorologiche, in particolare inquinamento atmosferico;
  • Bere alcolici e fumare;
  • Stress;
  • I suddetti disturbi ormonali, ad esempio l'acne si intensifica intorno al periodo mestruale.

Quali sono i sintomi dell'acne?

L'acne può manifestarsi attraverso diversi tipi di inestetismi. Molto comuni sono i punti neri , detti anche efflorescenze primarie, che hanno carattere infiammabile. I punti neri possono manifestarsi indipendentemente dall'acne, ma se non adeguatamente trattati e rimossi rapidamente (ad esempio mediante spremitura), possono trasformarsi in forme più gravi di lesioni cutanee.

I brufoli dell'acne sono la forma più comune di pustole, papule e noduli, che sono spesso accompagnati da forti dolori e arrossamenti. Molti di loro sono pieni di contenuti purulenti, il che li rende ben visibili e quindi potrebbe provocare una sensazione di disagio. La pelle acneica è soggetta a seborrea, e quindi tende a lucidarsi in modo antiestetico e ha un colorito non sano. Le imperfezioni che non sono ben curate, purtroppo, possono lasciare esiti cicatriziali che in seguito sono estremamente difficili da rimuovere.

Come eliminare le imperfezioni del viso?

La lotta contro l'acne può richiedere molto tempo, pertanto, vale la pena avere pazienza: anche se usiamo il prodotto più consigliato per i brufoli, è difficile aspettarsi che i brufoli scompaiano dopo pochi giorni. Esistono molte terapie efficaci e spesso andrebbero combinate insieme per ottenere l'effetto desiderato. A queste andrebbero introdotti anche dei cambiamenti non solo in termini di cura, ma anche in termini di stile di vita.

Prodotti consigliati per l'acne

Acne: quando rivolgersi ad un medico?

Le malattie della pelle dovrebbero essere diagnosticate da uno specialista. Naturalmente, questo non significa che non possiamo affrontare l’acne in una fase iniziale o come primo approccio, con prodotti molto validi che si trovano facilmente in Farmacia e Parafarmacia. 

I medicinali che il dermatologo può suggerire possono essere sotto forma di compresse, ma anche gel e creme applicati in maniera locale. I prodotti per l'acne per adulti possono anche contenere antibiotici e altre sostanze potenti che dovrebbero essere assunte solo sotto supervisione professionale. Va detto che l'acne comune a volte venga confusa con un'altra malattia della pelle, ed è questa errata autodiagnosi che potrebbe essere la ragione per cui le azioni intraprese fino a quel momento non hanno portato l'effetto desiderato. In alcuni casi, può anche essere necessario visitare un ginecologo, soprattutto se sospettiamo che gli ormoni sessuali siano in gran parte responsabili della formazione dei suddetti inestetismi.

Dieta, stile di vita e acne:

Cibo da  fast food in combinazione a bevande gassate e zuccherate potrebbe provocare l'accumulo di tossine nel corpo, che influiscono direttamente sulla condizione della pelle. Vale invece la pena concentrare le proprie abitudini alimentari su un menù di carne magra, pesce, frutta e verdura fresca. È anche importante bere la giusta quantità di acqua: un adulto dovrebbe consumare all’incirca 2 litri al giorno. Inoltre, molte persone notano che le lesioni dell'acne peggiorano dopo aver mangiato dolci e cibi piccanti. È anche necessario limitare l'alcol ed eventualmente smettere di fumare. Anche se può sembrare banale, la qualità del sonno è di grande importanza per la condizione della nostra pelle. Vale la pena dormire a sufficienza e andare a letto a orari regolari, perché è di notte che il nostro corpo, compresa la pelle, ha il tempo di rigenerarsi completamente. È anche bene evitare il più possibile situazioni stressanti. Ad esempio, se le tue responsabilità lavorative ti rendono molto nervoso, cerca di trovare sempre un momento per rilassarti.

Acne e trucco:

Puoi permetterti di truccarti se hai delle imperfezioni? Certo! Questo gioca un ruolo enorme nel nostro benessere, perché grazie al makeup correttivo (Dermablend, Rilastil, Purobio) possiamo mascherare eventuali macchie e arrossamenti. Bisogna ricordarsi di non utilizzare prodotti dalla consistenza troppo pesante e oleosa che non lascino respirare la pelle, anzi la appesantiscano, provocando l'intensificarsi della seborrea. Pertanto, è meglio scegliere cosmetici leggeri e non comedogenici che uniformino il colorito e aumentino la fiducia in se stessi. Vale la pena cercare prodotti per il trucco che, oltre a svolgere la loro funzione principale, contengano anche validi attivi curativi (ad esempiocon il fondo  Dermablend 3D oppure un trucco da giorno leggero può essere realizzato con la crema Effaclar Duo (+) Unfiant di La Roche-Posay. Uniforma perfettamente il tono della pelle, dona una finitura naturale e opaca e allo stesso tempo riduce visibilmente le imperfezioni.)

Consigli per la pelle a tendenza acneica

Una routine di cura opportunamente selezionata è infatti la chiave per una pelle dall'aspetto gradevole, radiosa e imperfetta. In questo caso, controllare la composizione dei cosmetici che usiamo ogni giorno ha una doppia valenza. Non devono contenere alcol o altre sostanze fortemente essiccanti. Infatti non raggiungeremo questo obiettivo esponendo la pelle alla disidratazione, al contrario: la secchezza dovuta agd eventuali attivi che combattono il sebo farà lavorare le ghiandole sebacee ancora di più. Ingredienti come l'acido salicilico e lo zinco sono efficaci nel trattamento dell'acne . Non vale la pena saltare nessuna fase della routine, ma occorre invece curarne la regolarità, perché solo così potremo agire realisticamente sui brufoli e migliorare la condizione della pelle.

Rimozione del trucco e detersione:

Le fasi di struccaggio e detersione mattina e sera giocano un ruolo di fondamentale importanza nell’eliminazione di batteri e altre impurità che si accumulano sulla nostra pelle durante tutto l'arco della giornata. Se non saranno rimossi correttamente, porteranno alla formazione di ulteriori infiammazioni, pertanto, sia mattina che sera, ve eseguita una pulizia del viso minuziosa. In nessun caso si dovrebbe andare a letto con il mascara sulle ciglia o con i resti di fondotinta! Questo non farà altro che ostruire di più i pori e portare le eruzioni cutanee a diventare ancora più diffuse. Per la rimozione del trucco, vale la pena utilizzare prodotti che non saranno solo efficaci, ma anche delicati sulla pelle. L'acne spesso comporta un eccesso di sebo e, grazie all’acqua micellare, possiamo rimuoverlo dal viso, così come il trucco e altre impurità. Basta applicarne un po' su un batuffolo di cotone e senza strofinare, passarlo sul viso. Spesso la rimozione del trucco non è sufficiente. Successivamente infatti bisognerebbe lavare il viso con un detergente a risciacquo che non sia troppo carico di agenti tensioattivi.

Tonificare:

Anche se può non sembrare necessario, tonificare il viso dopo la detersione è estremamente importante, soprattutto quando siamo alle prese con l'acne. L'uso di un tonico aiuta a ripristinare il pH naturale della pelle, che di solito è alterato dopo il lavaggio. La pelle così lenita assorbe molto meglio i principi attivi contenuti nei sieri e nelle creme. Dopo aver utilizzato un tonico infatti, i pori sono visibilmente più piccoli e verrà regolata la quantità di sebo prodotta. L'applicazione in sé è estremamente semplice: basta bagnare un batuffolo di cotone con il tonico, quindi passarlo delicatamente sul viso e lasciarlo assorbire; in alternativa si può mettere una piccola quantità di lozione sul palmo delle mani e picchiettarlo sul viso tralasciando la zona del contorno occhi.

Idratazione:

Una questione che non va assolutamente presa alla leggera. Come già accennato, molte persone, a causa della grande quantità di sebo, cercano di rimuoverlo, opacizzando fin troppo la pelle e seccandola. Così la sensazione sarà quella di tenere sotto controllo l’effetto lucido della pelle.

La realtà però è un'altra: il sebo è la barriera protettiva naturale della pelle, quindi se si tenderà ad eliminare troppo il sebo le ghiandole sebacee risponderanno producendone di più per cercare di lubrificare la pelle e proteggerla adeguatamente. Pertanto, è fondamentale applicare creme idratanti al mattino e alla sera. Per  ridurre l'untuosità della pelle è bene scegliere prodotti dalla consistenza gel, leggera. Un buon esempio di tale cosmetico è la crema idratante Effaclar Duo (+) per la pelle a tendenza acneica . Ha un effetto multiforme sull'acne: fornisce alla pelle la giusta idratazione, previene la formazione di inestetismi e accelera la guarigione di quelli esistenti. È anche un'ottima base per il trucco. Si può anche completare la routine di cura della pelle con una maschera facciale applicata ad esempio una volta alla settimana. Rispetto ad una crema, la maschera contiene principi attivi più concentrati, quindi idrata e nutre ancora di più la pelle.

Acne: come fare correttamente il peeling

L'esfoliazione regolare e l’eliminazione delle cellule morte è molto importante in caso di pelle acneica, è l’accumulo di strato corneo non più giovane che influisce sulla comparsa delle imperfezioni. Poiché la pelle con acne è spesso sensibile, è meglio non esfoliarla con un prodotto ad azione meccanica che contiene granuli che potrebbe irritare troppo la pelle. Scegliere invece un preparato enzimatico più delicato ma ugualmente efficace può essere la chiave vincente. Il peeling del viso deve essere eseguito sistematicamente, ad esempio una volta alla settimana, per levigare la pelle e sbloccare i pori ostruiti.