Come trattare la pelle mista grassa e/o a tendenza acneica?

Pubblicato il 20/07/2021 - Nella categoria I consigli del tuo farmacista

La pelle mista grassa e/o a tendenza acneica richiede un trattamento adeguato a mantenerla bella a vedersi ma soprattutto in salute. Tutti coloro che si rispecchiano in questo tipo di pelle sanno quanto sia difficile prendersene cura. Infatti, richiede tempo, regolarità, pazienza e una skincare che prevede più passaggi. Il problema principale è individuare la quantità e la qualità del sebo secreto.

Pelli grasse, miste e acneiche

È proprio un’alterata produzione di sebo la causa di una eccessiva e spesso antiestetica lucidità della pelle, che la rende più vulnerabile alle alterazioni infiammatorie e agli inestetismi.
La pelle a tendenza acneica è un problema estetico, ma colpisce anche la psiche della persona colpita. L'80% della giovane lotta con essa, ma l'acne può verificarsi anche negli adulti, sia donne che uomini. È quindi necessario un consulto professionale del Farmacista e/o del dermatologo soprattutto perché la maggior parte delle tipologie di acne scompare dopo una terapia opportunamente selezionata.

Come prendersi cura di una pelle così esigente?

Chi ha pelle grassa o mista molto spesso si concentra sull'opacizzare la pelle il più possibile, cercando a tutti i costi di eliminare parzialmente o totalmente la sua naturale lucidità. A tale scopo, vengono spesso utilizzati fondotinta e polveri per mascherare l'effetto indesiderato. Questo è uno degli errori fondamentali. I tentativi di opacizzare eccessivamente la pelle con il make-up non aiutano affatto, al contrario fanno sì che la pelle produca ancora più sebo per un meccanismo fisiologico.

In caso di pelle grassa, mista e a tendenza acneica, la corretta igiene e la detersione sono da privilegiare. Prima di applicare prodotti per la cura della pelle, ad esempio la crema, va infatti detersa. Anche se sembra semplice, è nella pulizia che si commettono la maggior parte degli errori.

Cosa non viene fatto in maniera corretta?

•    La scelta di prodotti non adatti alle esigenze della nostra pelle o troppo aggressivi per essa;
•    L’ utilizzo solo di acqua micellare per struccare e detergere, che asciuga troppo la pelle e se non risciacquata lascia tendenzialmente residui di “sapone”;
•    L’utilizzo di un detergente che altera il pH della pelle e danneggia la sua barriera protettiva;
•    L’utilizzo di prodotti a base di alcol e di troppi tensioattivi che possono disidratare o seccare la pelle.

Prodotti consigliati per la pelle grassa

Ecco alcuni prodotti selezionati e consigliati da Farmadea per prenderti cura della pelle grassa:

Pelle grassa: curare l'igiene

Una volta individuati i giusti dermocosmetici, il secondo punto cruciale è l'igiene della pelle sia serale che mattutina. Alla sera è necessario struccarsi e lavarsi il viso, anche se non ci si trucca durante il giorno, per rimuovere lo sporco e le eventuali altre impurità che si depositano sulla pelle. La mattina vale lo stesso discorso: prima rimuoviamo ciò che si è depositato sulla pelle durante la notte, incluso l’eccesso di sebo prodotto, quindi applicare siero e crema e successivamente applicare il trucco.

Pelle grassa, mista e acneica: cosa usare?

Nella cura della pelle grassa, mista e acneica, privilegiare prodotti delicati che non irritano la pelle e non alterano la struttura lipidica del mantello idrolipidico; scegliere quindi dermocosmetici sicuri che supportano il trattamento dell'acne e normalizzano la qualità e la quantità di sebo secreto, oltre a prevenire secchezza e irritazione.

  • Utilizzare l’acqua micellare solo per struccarsi il viso con un batuffolo di cotone (è molto importante che il batuffolo sia ben saturo di liquido). Vale la pena applicare il prodotto in modo tale da eliminare il rischio di irritazione della pelle per sfregamento: prima sciogliamo il trucco tenendolo appoggiato qualche secondo sugli occhi e sulle labbra e poi sul resto del viso. Successivamente dovrà essere utilizzato un gel detergente insieme all'acqua. Dopo aver risciacquato il gel dal viso, è necessario applicare un tonico che riequilibri il pH della pelle.

Quando si scelgono prodotti per la pelle grassa, mista o a tendenza acneica, bisogna assicurarsi che si tratti di preparati che non solo lavano delicatamente la pelle, ma riducono anche l'aspetto delle imperfezioni. In caso di pelle acneica, ad esempio, prodotti a base di gluconato di zinco e solfato di rame, che hanno proprietà antibatteriche e quindi leniscono la pelle.

  • Il gluconato di zinco purifica in profondità la pelle e inibisce la crescita di microrganismi. Inoltre, migliora l'aspetto della pelle, rendendola più liscia e regolandone la secrezione del sebo. L'uso di prodotti con gluconato di zinco è consigliato alle persone con pelle grassa ea tendenza acneica;
  • Prodotti invece che contengono solfato di rame hanno un effetto antibatterico e, insieme allo zinco, anche idratante. Inoltre, regolano il lavoro delle ghiandole sebacee, rendendo la pelle più opaca e meno impura.

Pelle grassa, mista e acneica: a cosa serve il peeling?

La pelle grassa e mista è anche più spessa, quindi più difficile da trattare quindi la sua pulizia deve prevedere più stadi. Oltre l'uso quotidiano della soluzione micellare e del gel detergente in combinazione con un tonico, il prossimo elemento di cura dovrebbe essere il peeling. Applicato due o tre volte alla settimana, renderà la pelle profondamente pulita, levigata e le imperfezioni saranno eliminate. Ricorda, tuttavia, che i peeling possono essere eseguiti solo quando non utilizziamo la terapia medica, che generalmente provoca la desquamazione della pelle. I peeling a grana grossa (scrub) non devono essere applicati in caso di lesioni infiammatorie attive (pustole, cisti).

I peeling vengono applicati sulla pelle leggermente inumidita. Si utilizzano massaggiando la pelle con movimenti circolari per circa due minuti. Evitare la delicata zona degli occhi.

Quale peeling scegliere?

Esistono vari tipi di peeling:

  • Peeling meccanici: contenenti piccole particelle progettate per spazzare via le cellule morte della pelle;
  • E peeling che combinano l'azione meccanica ad ingredienti cheratolitici, ad esempio acido glicolico ed esteri dell'acido salicilico con proprietà peeling chimiche.

L'acido glicolico favorisce la regolare esfoliazione dell'epidermide e regola la secrezione di sebo. Gli esteri dell'acido salicilico, oltre alle loro proprietà esfolianti, aiutano a detergere i pori e prevenire la formazione di brufoli e punti neri. Un peeling a doppia azione leviga, deterge e illumina la pelle, Inoltre, favorisce il rinnovamento cellulare.

Se vuoi saperne di più, ti invitiamo alla lettura di questo articolo sul peeling.

E infine, solo dopo un'accurata pulizia possiamo applicare i prodotti non a risciacquo (sieri, creme, fattori di protezione UV) per la cura di questo tipo di pelle e solo allora assolveranno il loro compito. Ricordare inoltre che il trucco non ha la funzione di mascherare il volto e le sue eventuali imperfezioni: deve solo enfatizzare la tua bellezza!